L’orologio della torre antica. Storie di streghe, di morte e d’amore di Alfredo Betocchi (Il Campano)

Recensione di Eleonora Allegrini

In questa storia di streghe, amore e morte Alfredo Betocchi ci conduce in un viaggio nel tempo, i cui protagonisti sono un’antica torre con il suo orologio, amanti sfortunati e giovani curiosi, incantesimi e misteriose sparizioni.

Continua a leggere L’orologio della torre antica. Storie di streghe, di morte e d’amore di Alfredo Betocchi (Il Campano)

I brividi hanno sempre ragione di Paolo Venditti (Nulla Die)

Recensione di Gian Luca Guillaume

Dalla quarta di copertina apprendiamo che, per scrivere questa opera prima, vi è stata una gestazione lunga trent’anni, ove il poeta ha addensato e composto il suo mosaico privato con vetri colorati e sghembi.

Continua a leggere I brividi hanno sempre ragione di Paolo Venditti (Nulla Die)

Quel giorno non avevano fiori di Marco Florio (Nulla die)

Recensione di Vincenzo Patierno

L’autore inizia il romanzo raccontandoci dell’attentato alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980, giorno in cui la vita di ottantacinque persone fu spazzata via.

Continua a leggere Quel giorno non avevano fiori di Marco Florio (Nulla die)