La vita delle persone tenui di Andrea von Felten (Elison)

Recensione di Chiara Bianchi

Christian ha cinquanta anni e vive a Parma.

La sua quotidianità è fatta di lavoro come commerciale in un’azienda alimentare, amici, golf e qualche avventura. Ha un divorzio alle spalle, un gatto e una vita pragmatica; soddisfacente nel suo ordine.

I suoi giorni tutti uguali, vengono interrotti dall’incontro di due occhi neri, profondi, appartenenti a una strana donna misteriosa. I due intrecceranno una relazione che condurrà il protagonista a scoprire e conoscere una realtà nascosta, fatta di esistenze, in stretta connessione con la vita che conosce.

Al suo pragmatismo vedrà contrapporsi una forza enigmatica che cercherà di manipolarlo.

Nel tentativo di comprendere questa oscura realtà, Christian vive momenti di passione e di paura, scoprendo di non essere il solo a conoscere quel segreto.

La storia, narrata in prima persona, sviluppa una caratterizzazione stereotipata del protagonista, seppur conformata ad alcuni standard realistici parmigiani.

La scrittura scorre fluida, sebbene nello svolgersi degli eventi, in alcuni punti, la storia prosegue, forse, in maniera troppo repentina. Caratterizzando ulteriormente i tenui, o approfondendo e dilungandosi su alcuni aspetti descrittivi, secondo me, la storia avrebbe avuto più tenuta.

Nobile è il messaggio di questa storia, parte dall’idea illusoria di un al di là pacifico ed estraneo da ogni forma di malvagità ed egoismo, per dimostrare che non c’è categoria umana, o quasi tale, estranea all’autoconservazione, anche a costo di mettere in pericolo altre vite.

Christian fa resistenza, cede, e poi ancora resiste alle forze altre, viene descritto come un eroe senza patente, quasi inconsapevole di ciò che gli accade.

Nella ricerca della verità, forse, impara a scoprire qualcosa in più di sé stesso.

Chi sono, infine,  realmente i tenui?

Chiara Bianchi:

Chiara Bianchi è laureata in Lettere Moderne e specializzata in Musicologia. Scrive da sempre, diarista per convinzione e necessità. Dipendente dalla lettura, ama acquistare libri, possederli, annusarli e leggerli. Predilige il genere del racconto, ma non disprezza i bei romanzi. Giunge alla letteratura contemporanea dopo aver divorato i classici. Attualmente vive a Berlino con suo marito e i suoi due cani. Al mattino, prima del terzo caffè, meglio non rivolgerle la parola!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...